Moscacieca (PDF.EPUB.TXT.FB2.DOC)

Moscacieca

Moscacieca (PDF.EPUB.TXT.FB2.DOC)



Gustavo Zagrebelsky



Kindel Price:


Dettagli del libro

  • Titolo: Moscacieca
  • Editore: Laterza
  • Collana: I Robinson. Letture
  • Data di Pubblicazione: Ottobre 2015



  • Kindel Price:


    Moscacieca.pdf – (EUR 0.00);

    Moscacieca.epub – (EUR 0.00);

    Moscacieca.txt – (EUR 0.00);

    Moscacieca.fb2 – (EUR 0.00);

    Moscacieca.doc – (EUR 0.00);



    SCARICARE LIBRO (PDF.EPUB.TXT.FB2.DOC):

  • Moscacieca.pdf
  • Moscacieca.epub
  • Moscacieca.txt
  • Moscacieca.fb2
  • Moscacieca.doc



  • LEGGERE LIBRO ONLINE:

  • Moscacieca



  • Paralisi della rappresentanza, congelamento della competizione tra idee progettuali, ossessioni unanimistiche, allergia per il pensiero non allineato. Ciò che ci ostiniamo a chiamare governo è il mero esecutore e garante della forza normativa del fatto. Nel tempo esecutivo solo lo status quo è legittimo. Il resto è solo velleità, agitazione sterile e senza prospettive. Che è quanto dire che la frustrazione della democrazia è stata interiorizzata, è entrata nel midollo della società.

    In sintesi

    Se lo Stato può fallire è perché il suo attributo fondamentale, la sovranità, è venuta a mancare. Il grande Gustavo Zagrebelsky, il giurista italiano già autore del successo Il diritto mite, in La cecità del fare si esprime sulla situazione internazionale e nazionale e sulla volontà di andare avanti sempre e comunque, senza mettere in atto un vero piano strategico, economico e politico. Si può premere sulle condizioni di vita delle persone fino a un certo punto. La finanza non conosce regole e andrà avanti fino a che i popoli non reagiranno. Già oggi succede, con il rigetto dell’euro che molti partiti sostengono in Europa. Si arriverà probabilmente a un conflitto radicale. La soluzione secondo me non dovrebbe essere il ritorno agli Stati-nazione, perché così si distruggerebbe l’Europa, ma non la speculazione finanziaria. Si dovrebbe riprendere in mano la questione di un’Europa politica e in grado di fronteggiare le crisi finanziarie con un proprio, autonomo, sistema creditizio basato sulla solidarietà comune. Prima, però, si dovrà toccare il fondo della crisi. Il popolo conta sempre meno, la finanza va avanti, sempre e comunque. In Grecia, per esempio, è stato imposto un piano di risanamento che tocca pensioni, pubblica amministrazione, privatizzazione dei beni pubblici, ammortizzatori sociali e persino articoli del codice di procedura civile. Ma questo processo mette in discussione la democrazia e la scardina. Si determina un cortocircuito tra la sovranità che “appartiene al popolo” e la sovranità che appartiene alla finanza. Diciamo finanza, come se fosse un mondo monolitico. Non è così e, per questo, se può far fallire gli Stati, non è in grado di assicurare un ordine mondiale.

    Note sull’autore

    Gustavo Zagrebelsky è nato a San Germano Chisone, in provincia di Torino, il 1 giugno del 1943. Ha origini russe, suo fratello maggiore, Vladimiro, è un magistrato. E’ Socio Costituzionalista dell’Associazione Italiana dei Costituzionalisti (A.I.C.) e professore ordinario di Diritto Costituzionale presso l’Università degli studi di Torino. Il 9 settembre 1995, l’allora presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro, l’ha nominato giudice costituzionale e il 24 gennaio del 2004 è stato eletto presidente della Corte costituzionale della Repubblica Italiana, rimanendo in carica fino al 13 settembre 2004. Terminato il mandato, ha ripreso la cattedra di Giustizia costituzionale presso la facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Torino ed è diventato docente a contratto presso l’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli. Collabora con alcuni importanti quotidiani nazionali, tra cui La Repubblica e La Stampa. E’ inoltre socio dell’Accademia nazionale dei Lincei. Nel pensiero giuridico di Gustavo Zagrebelsky si percepisce una visione dualistica del Diritto, diviso in lex e ius, le idee che esprime mettono in risalto il pericolo derivante dall’acriticità di un diritto solo formale o solo sostanziale. Ultimamente ha espresso la sua opinione in diversi ambiti del dibattito pubblico italiano. È presidente onorario dell’associazione Libertà e Giustizia e presidente della Biennale Democrazia. Tra le sue opere ricordiamo “Amnistia, indulto e grazia: profili costituzionali” (1974), “La giustizia costituzionale” (1977), “Manuale di diritto costituzionale, vol. I” (1987), “Il diritto mite. Legge, diritti, giustizia” (1992), “Il «crucifige!» e la democrazia” (1995), “La leggenda del grande inquisitore” (2003), “Essere delle istituzioni” (2005), “Imparare la democrazia” (2007), “Giuda. Il tradimento fedele” (2007), “Contro l’etica della verità” (2008), “La legge e la sua giustizia” (2009). 


    Scaricare Moscacieca Libro GRATIS!

  • Moscacieca


  • Libro di Gustavo Zagrebelsky


    Moscacieca


    TAGS:

    Scaricare Moscacieca pdf eBook; Moscacieca scaricare pdf; Scaricare eBook Moscacieca; Book pdf Moscacieca; Moscacieca scaricare libro; Scaricare Moscacieca txt eBook; Scaricare libro in italiano Moscacieca; Scaricare PDF eBook in italiano Moscacieca; Scaricare ePUB eBook Moscacieca; Moscacieca Scaricare MOBI eBook; Scaricare ePUB libro Moscacieca; Scaricare DOC libro Moscacieca; Moscacieca ePUB eBook; Moscacieca di Gustavo Zagrebelsky fb2; DOCX eBook Moscacieca; Scaricare mobi eBook Moscacieca; Leggere online Moscacieca; Scaricare Moscacieca doc eBook; Leggere online libro Moscacieca; Moscacieca leggere online ebook; Moscacieca leggere online eBook in italianoMoscacieca; Leggere online libro in italianoMoscacieca; Scaricare Moscacieca fb2 eBook; Moscacieca di Gustavo Zagrebelsky; Gustavo Zagrebelsky pdf; Moscacieca di Gustavo Zagrebelsky txt; Moscacieca di Gustavo Zagrebelsky epub; Moscacieca di Gustavo Zagrebelsky mp3; Moscacieca di Gustavo Zagrebelsky leggere online; Gustavo Zagrebelsky leggere online libro; Gustavo Zagrebelsky leggere online eBook; Moscacieca leggere libri; Moscacieca di Gustavo Zagrebelsky mobi; Moscacieca scaricare libro mp3; Moscacieca leggere online libro

Lascia un commento